"Bassorilievi leggeri"

Leda Guerra 

Mostra d'arte 

Estia prova 2

Sulla mostra

I soggetti, prevalentemente citazioni di opere classiche, non derivano da uno sguardo nostalgico al passato, ma dall’esigenza di indagarne e analizzarne le strutture grafiche. La tecnica è costituita dalla trasformazione delle linee in pieghe del tessuto, scelto con caratteristiche diverse (trasparente, opaco, ruvido, morbido…), per sottolineare ed esaltare di volta in volta una composizione statica e solenne, un movimento sinuoso e melodico, oppure dinamico, incalzante o drammatico. Dal 2018 sperimenta anche diversi materiali in assemblaggio, tra i quali lastre, reti e tubi in alluminio, sempre realizzando bassorilievi che sviluppano composizioni grafiche, in genere figurative, e che mantengono il gioco dell’“evocazione” nella scelta di un’immagine emblematica da smaterializzare e rendere evanescente come in un ricordo o in un sogno.
www.ledaguerra.it

La mostra è visitabile solo durante gli eventi.